Ciotole fumè

Dettagli

Le coppelle sono costruite con argilla refrattaria su stampo a colaggio. Dopo una prima cottura a circa 1000 gradi centigradi hanno subito una seconda cottura Raku tecnica naked. Il Raku nudo è una speciale tecnica di cottura che prevede l'utilizzo di un distaccante più allumina come base liquida da distribuire a pennello su tutta la superficie. Dopo diverse ore rispetto alla prima stesura ogni cappella viene immersa nella cristallina. La coppella viene infine ricotta in un forno raku fino a una temperatura di circa 920 gradi. L'opera, raggiunta la temperatura, viene estratta dal forno e posta in appositi contenitori in acciaio dove avviene l'ultima fase, fondamentale, di fissazione degli effetti attraverso la fumigazione. La presenza di carta da giornale e segatura in attenta proporzione permette all'oggetto incandescente di creare una combustione all'interno del bidone così da stimolare i fumi che vanno a fissarsi in alcune zone della cappella. La cristallina una volta che l'oggetto tende raffreddarsi subisce delle microfratture utilissime in questa tecnica per permettere alla fumo della segatura di penetrarla così da lasciare i tipici segni di craquele e puntinatura. Estratto l 'oggetto dal bidone viene immediatamente bagnato. Il contrasto termico permette alla cristallina di distaccarsi mostrando gli effetti che caratterizzano questo tipo di cottura.La gestione della temperatura e dell'effetto di fumigazione su ogni singolo oggetto così come la costruzione , preparazione e prima decorazione sono gli elementi che consentono unicita' e irripetibilita'.. Effetti di puntinatura o linearita' e luogo nel quale si creano le decorazioni in craquelè sono soggetti a variabili dipendenti dal tipo di argilla utilizzata, le condizioni atmosferiche , la temperatura è i tempi di fumigazione.